Menu Chiudi

In quest’ospedale canadese, i pazienti possono ricevere visite dai loro amici a quattro zampe (Video)

animali-in-ospedale

L’ospedale Juravinski ( nella città di Hamilton) ha deciso di aprire un nuovo programma chiamato « Zachary’s Paws for Healing » ( tradotto: « Sui passi di Zachary per guarire »), che permette ai pazienti di ricevere la visita dei loro animali in ospedale, allo scopo di placare il loro stress e di rinvigorire il loro morale.

 

animali in ospedale

 

Tutte le persone che possiedono un animale di compagnia sanno che si può amare tanto quanto un nostro parente.

Fare le coccole al proprio cane, gatto, coniglio o anche roditore, è sempre confortante. Soprattutto se si è cresciuti assieme, un forte legame si crea. Con lo sviluppo della zooterapia in questi ultimi anni, si può constatare che la relazione uomo/animale può essere molto ricca per noi umani.

In Canada, un’ospedale l’ha ben capito. Essere affetto da una malattia grave costituisce una delle sfide più faticose e stressanti che può combattere un essere umano.

 

animali in ospedale1

 

Il fondatore del progetto ( che porta il suo nome) è Zachary Noble, deceduto per un cancro in questo stesso ospedale. Con l’aiuto di sua zia Donna Jenkins, poteva ricevere visita dai suoi cani. Questo aveva fatto capire alla zia che erano sempre benefiche. Donna ha deciso allora di ricordarlo creando questa fantastica associazione.
In collaborazione con le autorità dell’ospedale, Donna Jenkins ha potuto mettere in luce la sua idea. « Zachary’s Paws for Healing » è così diventata la prima associazione ad aiutare i pazienti di un’ospedale a ricevere la visita e l’affetuosità di uno dei loro cari animali.

 

animali in ospedale2

 

Finora, delle terapie erano state testate con cani e gatti (« lambda ») a numerosi pazienti in più ospedali, con risultati molto positivi. La grande novità è la possibilità di far venire i propri animali in ospedale, con i quali i pazienti hanno stretto un legame unico.

Prima di ogni visita, gli animali vengono accuratamente puliti per non introdurre batteri e altri parassiti nocivi. Sono portati in delle vasche coperte da un lenzuolo, per una visita settimanale di un’ora.

 

animali in ospedale4

Donna Jenkins è molto soddisfatta dei risultati del suo programma, e spera che l’idea potrà espandersi in altri ospedali.

In più delle visite in ospedale, il programma (100% benevolo) prevede di poter dare in affidamento gli animali, lasciati incustoditi in alcuni casi, a delle famiglie messe al corrente della splendida iniziativa!

 

animali in ospedale5

 

Ecco un servizio (in inglese) sull’associazione Zachary’s Paws for Healing

 

 

fonte: demotivateur.fr

 

Leggete anche: Secondo un recente studio, dormire con il cane aiuterebbe a migliorare la qualità del sonno

Guarda anche...