Menu Chiudi

Dermatite nel cane: sintomi, cause, trattamento e come riconoscerla

dermatite-nel-cane

Tutti i padroni vedono ogni giorno il proprio cane che si gratta. Infatti, i cani si grattano regolarmente perché è l’unico modo in cui possono rimediare a un disagio. Tuttavia, se i pruriti sono troppo frequenti, possono essere dovuti a quella che viene chiamata dermatite nel cane.

 

Cos’è la dermatite?

La dermatite nel cane (o dermatite atopica) è una malattia infiammatoria della pelle che provoca prurito e irritazione nel cane, come una specie di eczema. Le aree colpite sono principalmente: orecchie, occhi, zampe e pancia. Sebbene sia una comune malattia canina, non è di per sé grave, ma a volte è necessario che il cane si sottoponga a cure veterinarie per tutta la vita. La malattia si manifesta precocemente, tra i 6 mesi e i 3 anni di età. Si tratta di una malattia cronica, il che significa che se colpisce il vostro cane una volta, è molto probabile che si ripeta.

 

Cause della dermatite nei cani

La causa principale della dermatite atopica è genetica e alcune razze di cani vi sono predisposte come il Bulldog inglese e francese, Labrador, Boxer, Pastore Tedesco, Chihuahua, Golden retriever, Setter, Shar-pei, Yorkshire terrier ecc. Quando la causa è genetica, la patologia indebolisce la costituzione della barriera protettiva situata sulla superficie della pelle che non svolge più il suo ruolo. Di conseguenza, la pelle diventa altamente sensibile agli allergeni presenti nell’ambiente o negli alimenti.

Si distinguono due tipi di dermatite nel cane. La prima si chiama dermatite moderata ed è caratterizzata da attacchi che si verificano raramente e richiede un trattamento ad ogni attacco. La seconda si chiama dermatite grave perché l’attacco che provoca è improvviso. Le cause sono, ad esempio, un’infezione della pelle che, a differenza della prima, richiede un trattamento permanente.

Un disturbo del sistema immunitario del cane è talvolta la causa della dermatite atopica, nota come dermatite “intrinseca”, perché in questo caso la causa della malattia è un fattore interno. Può essere genetico o causato da ingestione di droga o intossicazione.

 

Sintomi di dermatite nel cane

I sintomi della dermatite atopica nei cani compaiono di solito tra i 2 mesi e i 3 anni. La dermatite può essere stagionale, con un miglioramento spontaneo, ma la condizione tende a peggiorare nel tempo e i sintomi si manifestano durante tutto l’anno.

I sintomi principali della dermatite atopica sono prurito ed eritema (arrossamento). Possono quindi comparire lesioni secondarie al grattamento: perdita di pelo (detta alopecia del cane), croste, ispessimento della pelle, ecc. I sintomi sono dunque prurito sotto le ascelle dei quattro arti, sul muso (labbra e palpebre), prurito alle orecchie, e sulla pancia. I sintomi della dermatite nel cane possono essere aggravati da fattori quali :

  • Pelle secca: alcuni cani hanno una predisposizione genetica alla pelle secca.
  • un’infezione secondaria (batterica o fungina) comune nei cani atopici.
  • un’infestazione di parassiti (pulci)
  • Alimentazione: i cani possono depositare particelle di cibo sulla loro pelle quando si leccano.
  • ansia
  • un aeroallergene corrispondente all’acaro della polvere di casa Dermatophagoides Farinae.

Trattamenti per la dermatite atopica nel cane

Non esiste una cura per la dermatite nel cane. L’obiettivo è quello di dare il massimo sollievo al cane calmando il prurito. Il trattamento della dermatite atopica mira quindi a diminuire tutte le fonti di infiammazione cutanea e a trattare le superinfezioni batteriche e fungine per ridurre il prurito. Parliamo principalmente di :

  • reidratanti della pelle e integratori alimentari che migliorano la qualità della pelle
  • shampoo che leniscono la pelle o shampoo antisettico per le infezioni della pelle. Dopo ogni shampoo, si consiglia di spruzzare un reidratante che aiuta a ricostruire la barriera cutanea. Possono essere necessari anche farmaci per via orale (antibiotici, antifungini)
  • un alimento specifico che il cane non ha mai mangiato (anatra, cavallo, ecc.) o un alimento ipoallergenico (su prescrizione veterinaria)
  • immunoterapia specifica (“desensibilizzazione”) per ridurre le reazioni del cane agli acari della polvere domestica
  • un regolare trattamento antiparassitario
  • un trattamento contro l’ansia (feromoni calmanti, terapia comportamentale, ecc.)
  • un trattamento antipruriginoso se necessario (ad esempio durante gli attacchi)

Il trattamento della dermatite atopica può durare molto poiché un cane atopico può avere sintomi per il resto della sua vita. Dovranno essere effettuati controlli regolari per modificare il trattamento.

fonti: beaphar.com, wanimo.com

Guarda anche...