Cerca

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
curiosità cani
curiosità gatti
fai da te per cani
fai da te per gatti
foto cani
foto gatti
Notizie dal mondo
Razze di cani
razze di gatti
Salvataggi
Storie incredibili
Sweet
video cani
video gatti

by Transposh - plugin di traduzione per wordpress

Ricordatevi di verificare sempre le zampe del vostro cane dopo le passeggiate!

zecche-sotto-le-zampe



Un’immagine orribile della zampa di un cane è stata condivisa su Facebook, perché il cane in questione era gravemente infastidito da centinaia di zecche sotto le zampe.

Sorry to Ruin Lunch… Need to Check Paws for Ticks!!!

Publicado por Sportsmans Hub en Lunes, 11 de diciembre de 2017

Oggi, la foto è stata condivisa da più di 16 000 utenti per avvertire tutti i proprietari di cani: Non dimenticate di verificare le zampe del vostro cane e proteggerlo dalle zecche!

Benché la maggior parte dei proprietari di cani siano già coscienti che queste piccole bestiole sono conosciute per pizzicare i cani e succhiare loro il sangue, bisogna che pensino anche che le zecche possono nascondersi sotto le zampe.

L’immagine è stata pubblicata sulla pagina Facebook del gruppo Sportmans Hub nel mese di dicembre scorso. Migliaia di proprietari di cani hanno reagito con disgusto vedendo la foto, ma rimane molto più importante che i padroni si ricordino di verificare le zampe dei loro cani.

Ho avuto la nausea e mi sono sentito talmente colpevole di non saperlo che ho immediatamente svegliato i miei cani. Li ho rigirati e ho iniziato a verificare se ci fossero zecche sotto le zampe. Detesto questi parassiti “, scrive un utente.

In tutti questi anni non ho mai pensato alle zampe “, scrive un altro utente.

 E’ quindi importante sopprimere il rostro potenziale nel migliore dei modi. Ecco una guida tratta da Wikipedia che spiega come estrarre le zecche:

  • Non bruciare il parassita, non applicare alcuna sostanza, non rimuovere la zecca a mani nude. Così facendo si eviterà che la zecca rigurgiti, diminuendo notevolmente il rischio d’infezione.
  • Tramite una pinzetta, afferrare la zecca nel punto più vicino alla cute per evitare la rottura dell’apparato boccale. Non afferrare la zecca per il corpo per evitare il cosiddetto “effetto siringa” o di spezzare il parassita. In farmacia sono disponibili pinzette specifiche o penne con un laccio per agevolare la rimozione.
  • Estrarre il parassita afferrandolo il più possibile vicino alla superficie della pelle, e rimuoverlo tirando dolcemente cercando di imprimere un leggero movimento di rotazione.
  • Durante la rimozione bisogna prestare la massima attenzione a non schiacciare il corpo della zecca, per evitare il rigurgito che aumenterebbe la possibilità di trasmissione di agenti patogeni.

Condividete queste informazioni con i vostri amici e familiari!

fonte

Guardate anche: Ecco perché non bisogna uccidere i ragni presenti in casa…

Dal Web…

loading…

Guarda anche…



Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*